Se necessario, trova il coraggio di lasciare tuo marito

Se necessario, trova il coraggio di lasciare tuo marito

Lasciare una persona non è mai semplice, specialmente se abbiamo condiviso con questa un matrimonio e, adesso, sentite che l’amore è finito. Ma non si può certo stare assieme ad una persona per forza. Per cui, anche se non è facile, quando si sente che è il momento di dirsi addio, è necessario farlo. Trovare il coraggio di lasciare tuo marito non ti farà affatto sentire bene, almeno all’inizio. Il senso di colpa, purtroppo, può attanagliarti. Ma se le cose vanno male, se non c’è più attrazione o amore, se sei vittima di violenza in casa tua, anche se si tratta di una persona a cui hai voluto bene, è spesso l’unica cosa da fare.

Da dove cominciare?

Come in tutte le cose, è opportuno iniziare dalla riflessione. Se già, però, hai maturato l’idea di lasciare tuo marito, è probabile che hai già più di un elemento di riflessione a riguardo. Poiché si tratta di un qualcosa che non va fatto di fretta, ma ben ponderato, bisogna approfittare di tutti i momenti che hai da sola per poterti chiarire con te stessa e cercare di capire. La rottura è davvero insanabile? Senti davvero di non provare più amore per quello che un tempo avevi scelto come marito e, quindi, come compagno di vita? Il suo comportamento è diventato pericoloso per la tua incolumità? Ti maltratta? Se il riflettere non fa altro che confermare i tuoi dubbi, significa che è giunto il momento di agire. È possibile, almeno inizialmente, provare un senso di delusione, di tristezza e di smarrimento. A ciò dovrà seguire un progressivo allontanamento dal marito, fisico ed emotivo.

Mantieniti lucida e, se possibile, parla apertamente con lui 

Una volta capito che lasciarlo è l’unica soluzione, manca solo l’agire. È senza dubbio il passaggio più complesso, anche perché si teme la reazione di lui. Se lui è una persona aperta al dialogo, potresti provare a parlarne con lui prima di prendere la decisione definitiva. È possibile, infatti, che lui sia disposto a cambiare qualcosa di sé o dei suoi atteggiamenti, pur di non perderti definitivamente. Ciò non vuol dire, però, che debba convincerti a rimanere.

Da tenere presente che, una volta comunicata la decisione, lui potrebbe reagire davvero male. A volte, infatti, anche gli uomini più calmi e tranquilli, di fronte ad una notizia così tragica possono reagire male poiché feriti. Altre volte, invece, l’uomo potrebbe mantenere un silenzio imbarazzante, proprio perché non si aspetta questa decisione.

La paura di ferirlo

Molte donne non hanno il coraggio di lasciare il proprio marito proprio perché non vogliono ferirlo. E allora continuano la loro relazione per inerzia, ma questo non va affatto bene. Soprattutto se lui non ha il minimo sentore della rottura, l’opportunità che si senta ferito è davvero alta, ma purtroppo necessaria. Continuando una relazione per inerzia non si farebbe altro che ferirlo ancora di più, anche se lui non se ne accorge. Inoltre, faresti un grande torto a te stessa, costringendoti con lo stare con una persona per la quale non provi più niente o della quale hai paura. Cercare di prendere coraggio da questa consapevolezza è il primo passo verso la soluzione di questo problema.

Come trovare le parole

Sarà certamente difficile trovare le parole per lasciare tuo marito. Per questo motivo, queste devono essere ben ponderate ed esaustive. Il minimo che possa fare e, infatti, chiedere il perché. Dire la verità, a costo di sembrare brutali, può essere necessario. Se non si prova più niente per lui, anche dopo 30 anni di matrimonio, è necessario dirlo apertamente. Ci resterà senz’altro male, ma prima o poi apprezzerà la vostra sincerità.

Il discorso è differente, però, per quelle donne che temono di lasciare il proprio marito perché hanno paura di una reazione eccessiva, che possa sfociare in violenza. Purtroppo esistono molti mariti violenti e altrettante donne impaurite. Dire la verità, in questi casi, non è sempre una buona idea. In questi casi, è meglio chiedere consiglio ad un esperto, che potrà darvi consigli utili su come gestire questa delicata fase del rapporto.

Le notizie di cronaca di donne uccise dal marito a causa di una storia finita sono all’ordine del giorno ed è necessario fare attenzione. Per nostra fortuna, però, non tutti gli uomini sono violenti: ci sono anche quelli che sanno ascoltare, dialogare e valutare.

Related posts