3 segnali per capire se chiudere o meno una relazione

3 segnali per capire se chiudere o meno una relazione

Chiudere una relazione oppure no? È difficile dare una risposta, soprattutto se c’è un matrimonio o dei figli di mezzo. Spesso, uomini e donne in piena crisi matrimoniale fanno finta di niente e vanno avanti nella loro storia per inerzia, nonostante non ci sia più l’amore.

Il timore di rimanere da soli, di ricominciare una nuova vita, può essere grande: per questo, spesso si sceglie di fare finta di niente, anziché affrontare la situazione. Cercare di essere consapevoli dei sentimenti che si prova verso l’altra persona è il primo passo da compiere per cercare di capire se vale la pena o meno continuare il matrimonio. Consideriamo gli aspetti del partner che non riusciamo ad accettare: riusciamo a passarci di sopra oppure no? Sono così così gravi da non poterle mettere da parte? Se la risposta è affermativa, può essere utile una separazione.

Problemi irrisolvibili

Se all’interno della vostra coppia ormai i dissapori sono all’ordine del giorno, se non fate altro che discutere per le minime cose, anche quelle davvero senza importanza, è possibile che questo sia un segnale per capire che c’è qualcosa che non va più tra di voi. Perché nascono le vostre liti? Sono causate da incompatibilità di carattere, dall’essere diventati ormai troppo diversi o estranei? Le relazioni non sono mai tutte facili ed entusiasmanti. I momenti difficili capitano a tutti, ma se questi non possono essere sanati, la coppia può entrare davvero in un tunnel senza uscita. Se, però, entrambe le persone vogliono provare a salvare il matrimonio, può essere utile cercare di dialogare insieme, cercando così di provare a risolvere quelli che, all’apparenza, possono essere dei problemi irrisolvibili, ma che spesso non lo sono. Un esperto può senza dubbio aiutare la coppia in questa delicata fase e dare un consiglio da “esterno”.

L’amore (e il sesso)

Entriamo nella sfera intima ed emozionale. Proviamo a chiederci se davvero amiamo ancora il nostro partner. I motivi che vi hanno unito all’inizio, sono gli stessi presenti ancora? Oppure le cose sono davvero cambiate del tutto e non riuscite più a riconoscere quello che è vostro marito? Se pensate che davvero l’amore sia finito, è opportuno iniziare a pensare ad una separazione. Un segnale che, in questo ambito, può essere una spia è rappresentato dal sesso. Le coppie che, infatti, non praticano più sesso, potrebbero essere spinte a non farlo più da diversi problemi, che provocano un calo del desiderio. Se soltanto l’idea di fare l’amore con il partner vi provoca ormai ribrezzo o schifo, probabilmente non vale la pena di continuare il matrimonio. Se, invece, pensate che l’amore e la fiamma della passione siano soltanto sopiti, ma non del tutto spenti, è possibile recuperare il rapporto. Parlarne con uno psicologo o un sessuologo può farvi capire meglio il da farsi.

Obiettivi comuni

Vale la pena continuare il matrimonio se la coppia pensa che le difficoltà all’interno della relazione possano essere sanate. Avere ancora obiettivi comuni è un segnale da non sottovalutare. Se avete, quindi, idea di acquistare una casa nuova, di pianificare una vacanza insieme, o addirittura di fare un figlio, è possibile che la crisi sia soltanto passeggera. Può essere utile parlare con un amico, magari della coppia. Un punto di vista esterno è sempre ben accetto. Cercare di capire, ad esempio, che cosa si percepisce dall’esterno può aiutarci a capire molte cose. Dall’interno, infatti, le cose sembrano sempre molto più difficili e insormontabili rispetto a quelle che, in realtà, possono essere.

Related posts