5 consigli per un rapporto equilibrato con la tecnologia

5 consigli per un rapporto equilibrato con la tecnologia

Social network, e-mail, messaggistica istantanea: la tecnologia ha cambiato le nostre vite, e troppo spesso costituisce un fattore di stress. Avere una relazione sana con le potenzialità dei device tecnologici che ci circondano è fondamentale, soprattutto per chi con questi strumenti lavora.

Ecco cinque consigli utili al proposito.

  1. Disattivare le notifiche: tutti gli smartphone permettono di regolare la ricezione delle notifiche relative a mail, azioni sui social, conversazioni su WhatsApp. Concedetevi qualche ora al giorno di lontananza da tutto questo, rimanendo reperibili solo per chi vi deve telefonare.
  2. Coltivare un hobby creativo: coltivare un hobby creativo è fondamentale se si ha intenzione di vivere un rapporto equilibrato con i device tecnologici che ogni giorno fanno parte della nostra vita. Il contatto diretto con la materia è essenziale anche per perfezionare eventuali processi organizzativi utili a livello lavorativo.
  3. Spegnere il telefono nelle ore notturne: nelle ore notturne il telefono deve essere categoricamente spento, e non solo perché è dannoso per la salute. Essere irreperibili è quasi un lusso ormai, e concederselo nelle ore di riposo è un regalo che si fa alla propria persona.
  4. Prendere appunti su carta: quando è stata l’ultima volta che avete preso appunti su carta? Pensateci un attimo e focalizzate tutte le sensazioni legate al momento. Ci siamo forse dimenticati dei vantaggi della vita analogica, del fatto di non preoccuparci che qualcuno entri nei nostri account di cloud computing, della bellezza di avere tante informazioni a disposizione senza bisogno di ricordarsi la password.
  5. Fare una passeggiata dopo il lavoro: fare una passeggiata dopo il lavoro è un’ottima strategia per sviluppare un rapporto sano con la tecnologia. Tornare a casa a piedi invece che sedersi su un mezzo pubblico per continuare a rispondere alle mail: un trucco tanto semplice quanto utile per ‘coccolare’ corpo e mente, ritagliandosi uno spazio personale senza che nessuno abbia la possibilità d’interferire.

Cosa ne pensate di questi consigli? Vi sembrano effettivamente utili per sviluppare un rapporto sano con la tecnologia? Ovviamente la situazione varia molto a seconda delle esigenze del singolo, ma rimane un primo piano l’importanza di non esagerare, di ricordarci che i device che utilizziamo ogni giorno devono continuare a migliorare la nostra vita, e non diventare surrogati di relazioni che non riusciamo ad avere con gli altri e con noi stessi.