A tu per tu con Gianluca Lo Presti, psicologo

A tu per tu con Gianluca Lo Presti, psicologo

Nuovo appuntamento con i professionisti del benessere psicologico. Oggi ospitiamo Gianluca Lo Presti, psicologo professionista che si occupa di Psicopatologia dell’Apprendimento tramite Master II° livello conseguito presso l’Ateneo degli Studi di Padova.

Gianluca Svolge attività clinica gestendo una rete di servizi territoriali per la diagnosi, trattamento e intervento nei disturbi di apprendimento (Dislessia e DSA). È socio AIRIPA AID e autore dei libri Nostro figlio è dislessico. Manuale di autoaiuto per genitori di bambini con Dislessia e DSA (Erikson, 2015), Diagnosi Disturbi Specifici Apprendimento Scolastico. Come fare la diagnosi dei DSA (Erickson, 2013), Diagnosi dei Disturbi Evolutivi. Modelli, criteri diagnostici e casi clinici – Aggiornato al DSM-5 (Erickson, 2014). Ha inoltre collaborato al testo Dislessia e altri DSA a scuola (Erikson, 2013).

Ecco la nostra intervita. Buona lettura!

Qual è il luogo comune che odi di più sugli psicologi?

Diciamo che “odiare” non rientra nei miei sentimenti, ma ciò che mi tange forse maggiormente di più concerne il piano economico, ovvero che chi ci contatta per progetti o consulenze senza riconoscere la nostra professione dal punto di vista remunerativo, motivo per cui credo che tocchi a noi far riconoscere la nostra professionalità, senza compromessi o volontarismi vari.

Cosa ti ha fatto appassionare al mondo della psicologia?

La lettura del libro Interpretazione dei sogni di S. Freud in terza media, anche se oggi lavoro in tutt’altro ambito, ovvero quello della Psicopatologia dell’Apprendimento e neruopsicologia cognitiva dello sviluppo.

Qual è il tuo paziente “ideale”?

Non ho realmente pazienti, ma utenti, tra questi sono i genitori di bambini con dislessia e dsa. L’ideale esiste, ed è quel genitore che vuole capire come aiutare il proprio figlio, senza troppi formalismi.

Hai un episodio lavorativo che è particolarmente buffo?

Una volta con l’auto mi fermò la polizia, sul sedile avevo un libro sulla dislessia, e il poliziotto mi disse che lo aveva letto per suo figlio preso da sua moglie, e mi racconto tutti i resoconti del libro e soluzioni adottate con suo figlio. Ascoltai piacevolmente ma poi andai via subito perché avevo fretta. Si trattava del mio ultimo libro Nostro figlio è dislessico.

Quali libri consiglieresti a chi vuole intraprendere questo percorso?

In riferimento al mio ambito, consiglierei il testo Diagnosi dei Disturbi Evolutivi, di Vio e Lo Presti, credo uno dei migliori manuali mai scritti. È il futuro della psicologia dello sviluppo.

Quali professionisti/colleghi hanno maggiorante influenzato il tuo lavoro?

I miei docenti del Master in Psicopatologia dell’Apprendimento a Padova e gli splendidi colleghi dell’AIRIPA.

  1. Clinico ed espertissimo della propria professione dentro lo studio
  2. Saper compiere scelte basate su tornaconti economici fuori lo studio
  3. Intercettare il bisogno reale di ciò di cui ci si occupa

Un solo consiglio: non chiederti dove lavorare o come guadagnare, piuttosto chiediti solo che problema sai risolvere, in questo problema che sai risolvere diventa il Migliore senza se e senza ma, e fatti riconoscere la tua professionalità per questo.

Siamo arrivati alla fine di questa bella intervista

Ringrazio ancora il Dott. Gianluca Lo Presti per la disponibilità, la professionalità e la serietà con cui si è prestato a fare questa intervista.


Dr.ssa Miolì ChiungDottoressa chiung studio salem

La Dottoressa Miolì Chiung Ching Wang nasce a Milano all’inizio dei ruggenti anni ‘80. Cresce sotto la Madonnina tra la passione per il mare, per i libri e per la cucina. Dopo la laurea in psicologia clinica conseguita nel 2006 presso l’Università Bicocca e l’iscrizione all’albo degli psicologi nel 2008, perfeziona il suo profilo professionale attraverso numerosi corsi e master, formandosi anche come psicoterapeuta cognitivo-comportamentale e come esperta di Metodo Feuerstain. Nel 2009 fonda lo Studio Salem, un progetto di ampio spessore incentrato sul benessere psicologico dell’individuo, dai processi di prevenzione fino a tutto quello che riguarda la cura.

Related posts