I diritti dei bambini

i diritti dei bambiniL’11 dicembre del 1946 nasceva l’UNICEF, con l’obiettivo di aiutare i bambini vittime della guerra. Da allora si sono fatti molti passi avanti a difesa dei bambini e dei loro diritti, ma bisogna fare ancora molto. Purtroppo in molti paesi i diritti dei bambini vengono calpestati: lavoro minorile, nessun diritto di istruzione, nessuna cura sanitaria, sfruttamento sessuale. Sensibilizzare le persone è importante perchè le atrocità che vivono alcuni minori sono molto lontane dall’immaginario quotidiano del nostro paese. La vignetta che questa settimana ha proposto la grande SuperVale ironizza su quello che a volte i nostri bambini pensano possano essere i “veri diritti” dei bambini.

 

IL MANDATO DELL’UNICEF

  • L’UNICEF ha ricevuto il mandato dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite di sostenere la tutela dei diritti dei bambini, dei ragazzi e degli adolescenti, di contribuire al soddisfacimento dei loro bisogni di base e di ampliare le loro scelte di vita per una piena realizzazione della persona.
  • L’UNICEF segue i dettami della Convenzione sui Diritti dell’Infanzia e si impegna a far riconoscere i diritti dei bambini, dei ragazzi e degli adolescenti come principi etici permanenti e come parametri internazionali di comportamento verso l’infanzia.
  • L’UNICEF sostiene che la sopravvivenza, la tutela e lo sviluppo dei bambini, dei ragazzi e degli adolescenti siano obblighi universali di sviluppo e componenti integranti del progresso umano.
  • L’UNICEF mobilita l’impegno politico e le risorse materiali per aiutare i paesi, specialmente quelli in via di sviluppo, ad assicurare priorità ai bambini, ai ragazzi e agli adolescenti, e per metterli in grado di realizzare adeguate politiche e di fornire servizi per i bambini, i ragazzi, gli adolescenti e le loro famiglie.
  • L’UNICEF è impegnato a garantire una speciale tutela a bambini, ragazzi e adolescenti portatori di handicap e più svantaggiati: vittime della guerra, dei disastri, della miseria estrema e di tutte le forme di violenza e sfruttamento.
  • L’UNICEF si attiva durante le emergenze per la tutela dei diritti dei bambini, dei ragazzi e degli adolescenti coordinandosi con gli altri organismi delle Nazioni Unite e con le agenzie umanitarie, mettendo a disposizione tutte le sue possibilità di risposta immediata per alleviare le sofferenze dei bambini, dei ragazzi e degli adolescenti e aiutando coloro che ne hanno la responsabilità.
  • L’UNICEF è al di sopra delle parti e la sua collaborazione prescinde da ogni discriminazione. In tutto quello che realizza, garantisce la prio rità ai bambini, ai ragazzi e agli adolescenti più svantaggiati e ai paesi in più grave necessità.
  • L’UNICEF mira, attraverso i suoi programmi, a promuovere uguali dirittiper donne e ragazze e a sostenere la loro piena partecipazione allo sviluppo politico, sociale ed economico delle loro comunità.
  • L’UNICEF opera con tutti gli altri organismi per il raggiungimento degliobiettivi di sviluppo umano sostenibile adottati dalla comunità mondiale e per la realizzazione dei principi di pace e di progresso sociale sanciti dalla Carta delleNazioni Unite.