L’altruismo, l’arma in più per combattere lo stress

L’altruismo, l’arma in più per combattere lo stress

Oggi parliamo di stress, ovvero di una sensazione e di uno stato che non permette alle persone di rilassarsi e che le pone in una condizione psicofisica di allerta e di iperattività che può avere gravi ripercussioni sull’insieme psico-emozionale di chi ne soffre.

Come è possibile combattere lo stress? La risposta è a questa domanda si racchiude in una parola, ovvero con l’altruismo.

Essere altruisti

Non servono eclatanti gesti, e nemmeno regali da mille e una notte. Essere altruisti nel senso pieno del termine è un’attitudine che va messa in pratica nei gesti di ogni giorno e che può tradursi nell’aprire la porta a chi è prima di noi, oppure nell’offrire una caramella ad un bambino. Si tratta di piccoli gesti, che se accomunati a quelli di tutti possono rendere il mondo un posto migliore. Tante teorie hanno dimostrato che le vere rivoluzioni partono dal basso e iniziano con le piccole cose, quindi essere altruisti può proporsi come un’arma vincente per combattere lo stress.

Essere altruisti e combattere lo stress: una ricerca lo conferma

Una ricerca condotta dall’università di Yale si è occupata di leggere la correlazione che esiste fra l’altruismo e la battaglia contro lo stress. I risultati dello studio sono stati pubblicati sull’autorevole rivista Clinical Psychological Science. I ricercatori hanno impiegato un’applicazione dello smartphone per monitorare la vita quotidiana di 77 volontari di età compresa fra i 18 e i 44 anni. Ebbene, l’applicazione si è impegnata per due settimane a proporre un questionario sull’ammontare degli eventi stressanti occorsi durante la giornata e su quali e quante buone azioni erano state svolte durante il giorno.

Una volta raccolti i risultati, essi hanno evidenziato che maggiore è stato il numero di buone azioni attuate e minore è stato il livello di stress registrato nei soggetti che si sono sottoposti al test.

Più altruisti meno stressati

I risultati della ricerca eseguita dall’università di Yale hanno dimostrato che esiste una forte correlazione fra gli eventi altruistici e i livelli di stress personale.

I gesti di natura altruistica sono infatti associati ad un livello di stress minore, a riprova che se ci si impegna a fare un po’ di bene alle altre persone, questo bene viene ripagato in forma speciale, ovvero con l’abbattimento dei livelli personali di stress.

La ragione scientifica può derivare dalla capacità di provare una sensazione positiva mentre si svolge un atto altruistico. Tale reazione può essere scatenata dall’emissione di endorfine e di serotonina, sostanze che notoriamente abbattono i livelli di cortisolo, ovvero l’ormone dello stress cattivo, e sanno regalare un senso di benessere e di felicità immediatamente avvertibili.

Related posts